Siamo tutti diversi.

Siamo tutti diversi, con missioni diverse e modi di agire diversi. Non è una questione di giusto o sbagliato, ma di energie, di obiettivi e di direzioni che vogliamo dare alla nostra Vita.
C’è chi appena suona la sveglia si alza e chi ne deve puntare tre e comunque non si alza. C’è chi decide di fare una cosa e la fa, nel momento e nei modi scelti. C’è chi decide di fare ogni giorno trenta minuti di esercizio fisico e non sgarra, e c’è chi per farne trenta deve mettersi l’obiettivo di almeno un’ora.

Non siamo tutti uguali e non serve diventarlo. Serve rispettare sé stessi e trovare, in base alla propria Vita, ai propri ritmi, ai propri principi e alla propria Etica, la propria strada.

Ovviamente io sono quella che per alzarsi ha tre sveglie e non sempre funziona.
Dall’inizio dell’anno mi sono posta diversi obiettivi quotidiani, tra i quali praticare per un’ora e quaranta minuti al giorno e studiare venti minuti.

Un’ora e quaranta è tanto rispetto alla mia quotidianità, lo so. Al mattino dovrei alzarmi presto, studiare e fare i primi quaranta e la sera l’ora rimanente. È durissima. Ma non è a caso.
Tra l’altro ho deciso di riportarmi ciò che non faccio il giorno dopo, non per masochismo ma per capire quanto mi sto lasciando andare.

Ad oggi ho praticato in media un’ora e studiato circa quindici minuti al giorno. Sono indietro di circa nove ore di pratica e cinquanta minuti di studio.

Ho anche molti altri obiettivi che traccio nello stesso modo.
C’è chi dice che non sono abbastanza determinata, che non ha senso, che se voglio fare una cosa la faccio e basta.

Siamo tutti diversi.

Così facendo ho ripreso a fare cose che non facevo più nel modo corretto (per me), ho rimesso in moto la mia Vita, ho stimoli continui per non impigrirmi.

È una sfida con me stessa, non succede niente se non riesco a recuperare il ritardo o se non raggiungerò il mio obiettivo giornaliero. Non me la sto raccontando, sto dicendo che se fai le cose con cuore, testa e pancia, poco importa il risultato perché sei già felice. Tutto il resto arriva di conseguenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questo form memorizza il tuo nome, la tua email e il contenuto da te scritto, tenendo così traccia dei commenti inseriti in questo blog. Per maggiori informazioni leggi la privacy policy del sito: troverai tutte le informazioni su dove, come e perché vengono memorizzati questi dati.

Accetto di rilasciare i miei dati per poter commentare questo post.